Parco regionale del Sirente-Velino
Home | Invia Foto | Contatti | Credits
english
NewsLinksEventiPartners
OspitalitàParchiItinerariCittà e PaesiCastelliChiese medievaliEremiArtigianatoGastronomiaNotizie ed Eventi
 Home » Parchi » Parco regionale del Sirente-Velino
Parco nazionale d'Abruzzo
Parco nazionale della Maiella
Parco nazionale del Gran sasso
Parco regionale del Sirente

 Parco regionale del Sirente-Velino


Sirente
(Foto D'Angelo)
Istituito dalla Regione Abruzzo nel 1989 si estende per circa 60.000 ettari confinando ad ovest con il Lazio a sud con la conca del Fucino e a nord-est con il corso dell’Aterno. Al suo interno presenta il Monte Velino, che con i suoi 2468 m. è la terza vetta dell’Appennino, e il massiccio del Sirente, costituito da un’unica dorsale rettilinea lunga circa 15 km e culminante con la vetta omonima

Il Velino e il Sirente, benché separati tra loro dalla faglia che delimita l’Altopiano delle Rocche, hanno la stessa natura geologica e tettonica.In questo parco particolarmente evidente è il fenomeno carsico, che ha dato origine alle Grotte di Stiffe nel comune di San Demetrio ne’ Vestini.

Campo Felice
(Foto D'Angelo)
Le grotte sono percorse da un fiume sotterraneo alimentato dalle acque degli inghiottitoi dell’altopiano delle rocche. All’interno si possono ammirare piccoli laghetti e cascate alte fino a 20 m.

Flora

Gole di Celano
(Foto D'Angelo)
La vegetazione del Parco è molto ricca. Sul Monte Velino partendo dalla base si incontrano boschi costituiti da roverella, carpino nero, ornello e aceri, più in alto invece troviamo il ginepro nano e la dafne alpina. Un’estesa ed ininterrotta faggeta ricopre invece tutto il versante settentrionale del Monte Sirente.

Tra i fiori troviamo fioriture di genziane di specie diverse e sull’altopiano delle rocche in primavera estesi prati con fioriture di narcisi, che sono oggetto di una suggestiva sagra a Rocca di Mezzo. Tra le rocce si annoverano specie endemiche caratteristiche dell’Appennino quali la Campanula del Cavolini e la Campanula di Tanfani.

Fauna

Gufo Reale
(Foto D'Angelo)
La fauna di questo parco è interessante per la presenza del lupo, del gatto selvatico, della martora, della donnola, della puzzola, del tasso e della volpe. Tra gli uccelli primeggia l’aquila reale presente con quattro coppie, e inoltre ricordiamo il falco pellegrino, il picchio muraiolo, il fringuello alpino,  il gufo reale e la cinciallegra.

Il parco offre anche spunti di interesse artistico e storico, come gli scavi archeologici di Alba Fucens, localizzati nel territorio di Massa d’Albe, i castelli di Celano e di Ocre e numerosi piccoli paesi ricchi di testimonianze storiche, come ad esempio Fontecchio, Secinaro e Gagliano Aterno.

07/02/2013


  Home | Invia Foto | Contatti | Credits
© 2004-2005 - Grafica e contenuti sono proprietà di Abruzzo Verde Blu - Credits: